facebook pixel

Essiccare peperoncini: facili tecniche per averli in cucina tutto l'anno

Essiccare peperoncini: facili tecniche per averli in cucina tutto l'anno

Essiccare i peperoncini è una procedura veloce e comoda che dà la possibilità di sentire il gusto piccante dei peperoncini anche quando non sono reperibili.

È un ottimo modo di conservazione a lunga durata che permetterà di mantenere i frutti ormai maturi senza che vengano perse le relative caratteristiche organolettiche.

Un’accortezza da avere allorché si decida di essiccare dei peperoncini è cercare di non rovinare la loro membrana, così da preservarne la piccantezza. Contrariamente a quanto si pensa, non sono i semi a contenere la capsacina, la sostanza che rende “forte” un peperoncino, bensì la membrana interna del peperoncino.

Il secondo dettaglio da rammentare è che prima di farli seccare, per ogni fase di lavoro, vanno assolutamente indossati guanti e, da ultimo, mai portare le mani alle mucose (occhi, naso e bocca).
 

Essiccare i peperoncini: ecco i metodi più conosciuti

Il metodo più naturale di essiccazione è sotto il sole

Sicuramente fra i possibili processi di essiccazione dei peperoncini piccanti, quello al sole è il più tradizionale e il più economico. La durata per essiccare i peperoncini al sole può variare dai tre ai cinque giorni, in ogni caso il periodo migliore per l’essiccazione ai raggi solari è tra la fine di agosto e settembre.

Per seccare i peperoncini al sole in maniera del tutto naturale e a costo zero, occorrerà principalmente tenere presente due parametri:

  • l’umidità;
  • le condizioni meteorologiche.

Dopo aver controllato il numero maggiore di giorni soleggiati di fila disporre i peperoncini al sole possibilmente su una rete a maglie, avere la premura quotidiana di garantire la minima esposizione all’umidità e la massima esposizione solare.

Sempre, nel tardo pomeriggio, ricordarsi di portare i peperoncini in luogo asciutto, al riparo. Se non si ha fretta e si vogliono anche ottenere dei bei peperoncini secchi belli da guardare, ci si può armare di uno spago e creare una fila di peperoncini secchi legando i piccioli l’uno all’altro.

È carino e fa molta scena il classico filo di peperoncini rossi essiccati fuori dalla finestra (vanno girati ogni tanto per garantire un’esposizione solare omogenea) a patto che non ci siano correnti d’aria.

Tuttavia, si può anche scegliere di essiccare i peperoncini piccanti anche al muro di una stanza asciutta e ventilata dopo aver realizzato piccoli mazzetti.
 

Come essiccare i peperoncini in forno

Chi abita in zone con un alto tasso di umidità non riuscirà a far seccare i peperoncini al sole, pertanto l’uso del forno gli verrà utile se non necessario.

Per essiccare i peperoncini in forno, bisogna:

  1. preriscaldarlo a basso regime (70-80 °C), ancora meno se si tratta di un forno ventilato (40 – 50 °C);
  2. pulire i peperoncini da essiccare rimuovendo il picciolo e i semi;
  3. disporre i peperoncini in una teglia ben distanziati, con la parte tagliata verso il basso;
  4. mettere la teglia nel forno lasciando lo sportellino leggermente aperto.

Tempo necessario per far seccare i peperoncini in forno: almeno 6 ore.
 

Un metodo semplice e veloce? Con l'essiccatore

Oltre al forno, un altro elettrodomestico molto in voga ultimamente è l’essiccatore, un apparecchio affatto dispendioso, veloce e semplice da usare anche per la grande quantità di peperoncini che riesce ad essiccare in un colpo solo.

Per essiccare numerosi peperoncini piccanti con questo macchinario ci vogliono mediamente tre ore, i tempi comunque dipendono dalla potenza dell’elettrodomestico e anche dalla sua capienza.

Sfruttando l’essiccatore si ha senza dubbio un risultato ottimale poiché si elimina al meglio l’acqua presente all’interno dei peperoncini e non si rischia la formazione di muffa durante la loro conservazione.
 

Peperoncini essiccati: come si possono conservare

Una volta che si è stati in grado di seccare i peperoncini, naturalmente dopo bisogna anche capire come conservarli. Il modo più adeguato per farlo è prendere i peperoncini essiccati e tritarli con un robot da cucina; così tritati i peperoncini andranno conservati in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato.

Aggiungendo abbondante olio d’oliva, i peperoncini acquisiranno un sapore fermo, potremmo dire unico, e daranno un impatto decisivo al condimento di primi e secondi piatti.

Habanero orange

5,50

Aji Amarillo

5,50

Bhut Jolokia Bih Jolokia

5,50

Peperoncino Maya

5,50

Naga Morich

5,50

Pallottola Habanero White Bullet

5,50

Trinidad Moruga Scorpion

5,50

Trinidad scorpion

5,50

le nostre promesse

icona Visa icona Visa Electron icona Mastercard icona Paypal icona contrassegno icona bonifico bancario icona my bank

Piu` passione

icona passione
tutti prodotti esclusivi

Piu` semplicità

icona passione
più possibilità di pagamento

Piu` cura

icona passione
confezionamento ad hoc

Iscriviti alla nostra newsletter

Esplora i servizi che offriamo ed iscriviti. Riceverai soluzioni su MISURA per le tue esigenze!